makeup vegano, curiosità

Come si riconosce un rossetto vegan?Conosci la storia del rossetto e dei suoi diversi utilizzi nel tempo?

Ritorniamo a parlare di bellezza e makeup: il rossetto vegano.

Che sia rosso, rosa, nero, giallo… il rossetto è simbolo di bellezza e femminilità da sempre, le donne lo adorano (e anche agli uomini non dispiace!) e in base alla sua colorazione può indicare o meno le sfumature del carattere di chi lo “indossa”!

Come saprai, anche nei rossetti ed essenzialmente in tutti i prodotti di makeup si possono trovare componenti animali.

Sembra incredibile, ma una donna “mangia” in media l’equivalente di due rossetti l’anno.

Cresce sempre più il desiderio di puntare su formule prive di sostanze appartenenti al regno animale, crueltyfree free e il più naturali possibili.

E già, perché vegan non significa necessariamente naturale… e crueltyfree non significa necessariamente vegan.

Vuoi un esempio ?

la cera d’api, può essere naturale e bio..ma è comunque di provenienza animale. Questa sostanza è frequentemente usata sia nei rossetti che nei gloss.

Nel prossimo articolo del blog di Veauty Of Life ti spiegheremo il significato dei termini che possono essere riportati nell’ INCI dei cosmetici che hai casa.

INCI sta per “International Nomenclature of Cosmetic Ingredients ” (o Nomenclatura Internazionale degli Ingredienti Cosmetici).

Questo ti aiuterà a capire meglio cosa stai applicando sulle tue labbra o su tutto il tuo corpo!

Intanto alcune curiosità sui rossetti che abbiamo scovato sul blog di cliomakeup e che Veauty Of Life vuole condividere con voi !

 

Lo sapevi che…

 

1) IL ROSSETTO SIMBOLEGGIAVA IL TARIFFARIO DELLE PROSTITUTE

 

Il rossetto, nell’antica Grecia, era un tratto distintivo delle prostitute. Ma non è tutto: il tipo di colore scelto, simboleggiava ufficiosamente un determinato tariffario! Pazzesco, no? Inoltre, per chi svolgeva quel tipo di professione, era illegale uscire

 

di casa senza poiché, altrimenti, si sarebbe corso il rischio di sembrare appartenenti ad uno status sociale più elevato.

 

2) LIZ TAYLOR ERA OSSESSIONATA DAL ROSSETTO

 

“Versati un drink, mettiti un po’ di rossetto e riprenditi” è stata una frase simbolo di una delle dive della vecchia Hollywood più amate ed ammirate di sempre: Elizabeth Taylor! La bella attrice dagli occhi viola amava tantissimo il rossetto, non uscendo mai di casa senza indossarlo e pretendendone, addirittura, l’esclusiva! Sul set, infatti, Liz lavorava ad una condizione: essere l’unica donna a portarlo.

 

3) WINSTON CHURCHILL E IL ROSSETTO DEL BUONUMORE

 

Mentre guidava il Regno Unito durante il secondo conflitto mondiale, Winston Churchill, per adattare l’economia e la produzione di beni in vista del sostegno della guerra, ordinò di razionare i cosmetici. Tuttavia, Churchill ha fatto un’eccezione:

 

il rossetto!

 

Ciò perché, a detta di Churchill, questo cosmetico era fondamentale per sollevare il morale non solo di chi lo indossava, ma anche di chi poteva ammirarlo sulle labbra delle donne, creando il giusto umore per sostenere la difficoltà del periodo! E voi, siete c’accordo con lui?

 

4) IL LIPSTICK È UN ANTISTRESS

 

L’aforisma di Liz Taylor e la considerazione del rossetto di Churchill di cui vi ho parlato poco fa hanno, entrambi, un fondamento scientifico. Alcuni studi (pubblicati anche sul Journal of Personality and Social Psychology) hanno infatti dimostrato che fattori come lo stress, il brutto tempo o un assetto socio-economico difficile, sono determinanti nello spingerci a comprare e indossare, per compensare, cosmetici come il rossetto, generando il cosiddetto Lipstick effect!

    

 

5) È STATO QUASI RESO ILLEGALE

 

Nel 1770, il parlamento inglese ha proposto una legge con cui si poteva annullare ogni tipo di matrimonio qualora la sposa fosse stata sorpresa ad indossare il rossetto prima del giorno delle nozze. Questo perché si pensava che il futuro marito potesse essere stato “stregato” dall’uso del cosmetico! Inoltre, nel 1915, in Kansas, si è fatta una proposta di legge con cui si voleva impedire alle ragazze e alle donne al di sotto dei 44 anni di indossarlo perché altrimenti avrebbero creato, negli uomini, “false illusioni”. Fortunatamente, entrambe le singolari proposte non sono mai state attuate!

 

6) IL ROSSETTO ROSSO “IPNOTIZZA” GLI UOMINI

 

Secondo uno studio della Manchester University, le donne che indossano il rossetto rosso attraggono più a lungo lo sguardo maschile, trattenendolo con una media di 7,3 secondi rispetto ai 6,6 alle donne che indossano una tonalità rosata, e ai 2,2 di quelle che non lo portano. Ciò dipende, specialmente, dalle reazioni causate negli uomini dal colore rosso che è, secondo uno studio pubblicato da Journal of Personality and Social Psychology, il colore da essi

 

preferito sulle donne.

 

Non solo questa nuance, infatti, aumenta nel genere maschile il battito cardiaco, ma ha effetti eccitanti evocando, implicitamente, l’idea della fertilità e della salute!

 

7) GEORGE WASHINGTON LO INDOSSAVA NELLE OCCASIONI IMPORTANTI

 

Sebbene il rossetto negli ultimi due secoli sia stato culturalmente associato solo al genere femminile, sono stati moltissimi gli uomini ad indossarlo nel corso della storia. Uno dei più illustri è stato il primo presidente degli Stati Uniti George Washington che, oltre a sfoggiare le labbra colorate, indossava anche cipria e blush nelle occasioni più importanti!

 

8) GUERLAIN E IL ROSSETTO PIÙ CARO DEL MONDO

 

Il rossetto più costoso al mondo è stato realizzato

 

da Guerlain, che ha reinterpretato un suo grande classico dando vita al Guerlain KissKiss Gold & Diamond, il rossetto più costoso del mondo!

 

Il KissKiss Gold & Diamond, che costa ben 62.000 dollari, facendo fede al suo nome ha un packaging d’oro a 18 carati ed è tempestato da 199 diamanti. Il rossetto, inoltre, propone 15 tonalità esclusive, è ricaricabile e vi si possono incidere sopra il proprio nome o un messaggio personalizzato

 

9) PANE E…ROSSETTO?!

 

Per concludere in bellezza…sapevate che ben il 30% del rossetto che indossiamo finisce nel nostro stomaco? Parlare, mangiare, bere o semplicemente dare un bacio mentre lo indossiamo sono tutte attività che, infatti, ci fanno ingerire quasi un terzo di questo cosmetico! Tenendo conto che, statisticamente, ogni donna nel corso della sua vita usa 4 kg di rossetto, senza accorgercene ne mangiamo un bel po’ eheh!

Quanto rossetto avrai mangiato tu nella tua vita? 

Raccontacelo nei commenti!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *