makeup vegano, curiosità

Sai leggere l’INCI di un prodotto Vegan? Per te una miniguida con un elenco di ingredienti che NON sono Vegan

L’INCI di un cosmetico può non essere sempre di facile interpretazione e per questo sono state create delle miniguide.

Quali sono gli ingredienti di origine animale impiegati comunemente nelle formulazioni cosmetiche?

Su osservatorioveganok.com abbiamo trovato un elenco molto utile dei principali ingredienti di derivazione animale impiegati all’interno della formulazione dei cosmetici.

Iniziamo:

  • Gommalacca

Si tratta di un prodotto resinoso, fragile e scagliosa secrezione dell’insetto Kerria lacca, originario delle foreste indiane e thailandesi. La gommalacca è usata da sempre per produrre piccoli oggetti come cornici, scatole e articoli da toeletta, ma è considerata commestibile e viene quindi impiegata anche come rivestimento di pillole e caramelle, ma anche come rivestimento della frutta per impedirne il deperimento dopo la raccolta. In cosmesi viene utilizzata nei prodotti per unghie e in alcune lacche per capelli. (Nome INCI: Shellac).

  • Lanolina

Siamo di fronte a un ingrediente che sul BioDizionario ottiene ben due “semafori” rossi: è ricavata dalla lana della pecora ed è impiegata comunemente nei cosmetici per le labbra – come burrocacao, gloss e balsami – ma anche nei prodotti per capelli. Ha un’azione antistatica, emolliente ed emulsionante, e può essere facilmente sostituita con ingredienti di origine vegetale come burri e oli. (Nome INCI: Lanolin).

  • Caseinato di sodio

Deriva dal latte di mucca e viene utilizzato sia nei prodotti per capelli, come condizionante, sia nei trattamenti per il viso. L’alternativa vegana deriva dal latte vegetale e di solito è  indicata in etichetta come “proteine vegetali”. (Nome INCI: Sodium Caseinate).

  • Squalene

Si tratta di un ingrediente che può essere anche di origine vegetale (ricavato dai semi di amaranto, dalla crusca di riso, dal germe di grano e dalle olive), ma più spesso viene estratto dall’olio di fegato di squalo. L’unico modo per stabilire se sia di origine vegetale o meno è contattare l’azienda produttrice. Allo squalene vengono attribuite proprietà anti-invecchiamento e viene impiegato nella realizzazione di balsami per le labbra, deodoranti e idratanti per il corpo. (Nome INCI: Squalene).

  • Peli di animali

Non è raro, se non diversamente indicato, che i pennelli da make-up e alcuni tipi di spazzole siano realizzati con setole di animali, tra i quali volpi, cinghiali, zibellini, cavalli, capre, visoni e scoiattoli. I peli di animali – in particolare quelli di visone – sono spesso usati anche nella produzione di ciglia finte. Le alternative vegan sono rappresentate da setole sintetiche.

  • Acido Stearico

Questo ingrediente si ricava sia da grassi di origine vegetale (olio di palma, cocco, soia) che da grassi di derivazione animale, in particolare il sego, che viene ricavato dallo stomaco di suini, equini e bovini. Questo ingrediente si trova comunemente in deodoranti, saponi, prodotti per capelli e idratanti. (Nome INCI: Stearic Acid).

  • Collagene

Il collagene è considerato un efficace rimedio anti-invecchiamento e per questo è impiegato in molti prodotti anti age, ma anche in cosmetici che vantano proprietà rimpolpanti per le labbra e di riempimento delle rughe. Si tratta di una proteina ricavata dal tessuto connettivo degli animali, spesso delle mucche. Al di là della questione etica, l’efficacia del collagene in termini di capacità di penetrazione nella pelle, è discutibile. (Nome INCI: Hydrolyzed Collagen).

  • Cocciniglia

Si tratta di un colorante rosso, utilizzato spesso in rossetti, fard e smalti; deriva dagli omonimi insetti (femmine gravide), allevati proprio a questo scopo. Le cocciniglie vengono lasciate morire e poi essiccate sole, quindi schiacciate fino a polverizzarle. Occorrono decine di migliaia di cocciniglie per produrre pochi grammi di colorante. (Nome INCI: Carminio).

Hai trovato questi elementi nel tuo prodotto cosmetico o makeup?

Faccelo sapere nei commenti e non perderti il prossimo articolo sul blog di Veauty Of Life!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *